Odontoiatria Gnatologia

Ambiti d'intervento

Gnatologia

Spesso soffri di forti mal di testa?
Hai mai pensato che potrebbe dipendere proprio dai tuoi denti?

Non tutti, infatti, sanno che alcune disfunzioni del cavo orale, possono provocare gravi scompensi a livello posturale.

Esiste una stretta correlazione tra le arcate dentali, i muscoli mandibolari e le ossa cranio-mandibolari.

La branca dell’Odontoiatria che si interessa di tali disturbi è proprio la gnatologia.

Che cos’è esattamente? In cosa consiste? Quando e perché si deve contattare uno gnatologo?

Si tratta di una branca piuttosto recente, che si occupa di tutto ciò che riguarda la mandibola ed il suo corretto funzionamento.

La Gnatologia si interessa dello studio, della diagnosi e della cura dei disturbi e delle patologie, riguardanti l’apparato stomatognatico, ossia di:

  • bruxismo;
  • disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare;
  • disordini cranio-cervico-mandibolari;
  • sindromi algico-disfunzionali del sistema masticatorio.

Come funziona la mandibola?

Il movimento mandibolare è coadiuvato dall’articolazione temporo-mandibolare (ATM).

Si tratta di un’articolazione doppia, formata dalla cavità glenoidea (superiore) ed il condilo mandibolare (inferiore). Tra i due capi vi è interposto il menisco articolare.

I muscoli interessati nel movimento sono 4: il massetere, il temporale, lo pterigoideo esterno e lo pterigoideo interno.
Quando si creano delle alterazioni a livello muscolare o articolare, subentra un disordine funzionale che può danneggiare l’equilibrio di tutto il sistema stomatognatico.

Che tipo di dolore avverte il paziente?

La patologia articolare può essere sia sintomatica che asintomatica.

Di solito i pazienti avvertono un dolore acuto che tende ad irradiarsi sul volto, sul collo e sulle spalle.

È possibile che alcuni pazienti lamentino il classico blocco mandibolare, oppure improvvisi rumori articolari (ad esempio il click mandibolare), durante l’apertura o la chiusura della mandibola.

Altri, invece, accusano forti cefalee, acufeni, mal di schiena, mal di gambe e vertigini.

Indipendentemente dal sintomo o dal tipo di dolore, è determinante contattare un bravo gnatologo, in grado di valutare la situazione e scegliere il trattamento più idoneo da seguire per la risoluzione del problema.

In questi casi, aspettare, non è la soluzione giusta al problema!

Chi è e cosa fa lo Gnatologo?

Lo Gnatologo è uno specialista laureato in odontoiatria e specializzato nella cura delle patologie legate all’apparato stomatognatico.

L’obiettivo principale è: curare le disfunzioni e i disordini del sistema masticatorio, senza ricorrere ad interventi chirurgici.

Negli ultimi anni lo gnatologo ha modificato la visione del corpo umano. Quest’ultimo non viene considerato più come un unicum composto da più parti, ma come un unicum totale, senza suddivisioni.

Una visione del tutto olistica, che permette allo gnatologo di interagire in modo sinergico con altre figure mediche specialistiche, come ad esempio l’ortodontista, l’ortopedico, il fisioterapista, il neurologo, l’osteopata, ecc.

In cosa consiste la Visita Gnatologica

Prima di tutto lo specialista, valuta in maniera approfondita la situazione e l’anamnesi del paziente.

Il fine della visita è capire se i disturbi manifestati dal paziente siano correlati ad una disfunzione dell’articolazione temporo mandibolare.

Se necessario, il paziente viene sottoposto a specifici esami strumentali o diagnostici, che permettano di fornire informazioni più approfondite e complete sul quadro clinico, come ad esempio:

  • la Risonanza Magnetica
  • la kinesiografia mandibolare
  • l’orto-panoramica

Che cos’è il bite?

Una mascherina in resina, realizzata su misura del paziente, in grado di ripristinare il corretto rapporto tra le due arcate dentali, in pochissimo tempo.

Il bite deve essere indossato solo durante la notte, ma in relazione alla complessità del caso, a volte è possibile indossarlo anche di giorno e durante l’attività sportiva.

Il paziente ha la piena libertà nel gestire il dispositivo, nel rispetto delle indicazioni dello gnatologo.

Ogni bite è personalizzato, su misura del paziente!

Acufeni e disfunzioni dell’Articolazione Temporo-Mandibolare (ATM)

Il 15% della popolazione mondiale soffre di fastidiosi ronzii alle orecchie!

L’acufene consiste nel percepire un suono, che in realtà non é oggettivamente reale.

I pazienti che presentano acufeni legati all’ATM, oltre a manifestare sintomi locali, come ad esempio dolore, rumori di scroscio, limitazione dei movimenti, possono anche lamentare mal di testa, dolori facciali, dolori cervicali, lombosciatalgia, prurito auricolare, instabilità posturale e vertigini.

È quindi necessario che, in presenza di acufeni, a formulare una corretta diagnosi concorra, oltre all’Otorino, anche uno Gnatologo, esperto in disturbi dell’ATM.

Che cosa si intende per bruxismo?

Il Bruxismo è la tendenza a digrignare i denti, serrando con forza la mascella.

Di solito la causa principale è lo stress, ma spesso possono concorrere anche altri tipi di disturbi psicologici.

Se non si interviene tempestivamente con l’uso di un bite, a lungo andare questo disturbo può danneggiare l’assetto delle due arcate ed usurare la superficie esterna dei denti, scatenando tutta una serie di sintomi, come ad esempio:

  • dolori facciali
  • stanchezza cronica
  • mal di testa

La maggior parte dei casi di bruxismo si verificano inconsciamente durante il sonno, ma spesso può verificarsi anche da svegli, in caso di forte tensione.

Vuoi scoprire se soffri di bruxismo?

Basta mettersi davanti allo specchio con i denti allineati, appoggiare i denti superiori su quelli inferiori e valutare l’esistenza di spazi tra incisivi superiori ed inferiori.

Se lo spazio è notevole probabilmente soffri di bruxismo!!

In questi casi, una semplice visita di controllo potrebbe essere la soluzione giusta ai tuoi problemi.

Se vuoi tornare a dormire in modo tranquillo richiedi un appuntamento presso il nostro studio dentistico. A volte la soluzione è più semplice di quanto si possa immaginare!

Contattaci

Viale Antonio Cecchi, 40 - 61121 Pesaro

0721 23985

caricamento...

Studio Dentistico Dr. Gilberto Urbinati
Pesaro (PU)

Declino responsabilità | Privacy policy | Cookie policy

Albo dei Medici Chirurghi della Provincia di Pesaro-Urbino
Albo degli Odontoiatri della provincia di Pesaro-Urbino N. 68
Partita Iva 01118650413

Sconti per operatori P.A. e Giustizia

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà delDr. Gilberto Urbinati

www.dentisti-italia.it