Odontoiatria Ortodonzia

  • Home
  • Ortodonzia Pesaro
Ambiti d'intervento

Ortodonzia

Ortodonzia (Fissa, Mobile ed Estetica Invisibile)

Il termine ortodonzia è una parola antichissima; deriva infatti dal greco ortos = dritto e dens = dente e vuol dire letteralmente "denti dritti". Come è facile immaginare, questa specialità odontoiatrica si occupa prevalentemente delle anomalie di sviluppo e posizionamento dei denti e mira a ripristinare la naturalezza e l'armonia del viso per quanto concerne la dentatura. Si eseguono interventi di Ortodonzia fissa, mobile ed estetica invisibile.

E' un particolare settore dell'odontoiatria che studia le anomalie della posizione, della costituzione e dello sviluppo delle ossa mascellari e dei denti.

In tal modo, l’ortodonzia mira a ripristinare una corretta funzionalità dell'apparato stomatognatico, senza dimenticare l’importanza dell'aspetto estetico, di fondamentale importanza nella società attuale basata sull’immagine.

Spesso, addirittura, i pazienti che richiedono un trattamento ortodontico lo fanno principalmente per motivi estetici, al fine di correggere in particolare le malposizioni dei denti, causate da insufficiente o eccessivo sviluppo dei mascellari.

Fra i compiti fondamentali dell’ortodonzia, tuttavia, ci sono in primis la prevenzione, la diminuzione e, qualora possibile, la totale eliminazione delle anomalie che interessano la costituzione, la posizione e lo sviluppo dei mascellari, al fine di riportare gli organi dell’apparato masticatorio e il profilo facciale in una posizione corretta, ristabilendo un’ adeguata funzionalità masticatoria della bocca.

I trattamenti ortodontici sono principalmente di due tipi:

- Ortodonzia Intercettiva: definita da alcuni anche ortopedica e/o funzionale, viene utilizzata per la risoluzione delle disgnazie (anormalità/alterate conformazioni dello sviluppo della mascella, della mandibola o di entrambe, che impedisce una perfetta occlusione dentale) nel soggetto in crescita ed ha pertanto un duplice scopo: la correzione del difetto e la semplificazione di eventuali trattamenti da fare sulla dentatura permanente. L'ortodonzia intercettiva, come indica il nome stesso, si occupa di "intercettare" le malocclusioni ed ha pertanto anche una funzione preventiva.

- Ortodonzia Fissa: utilizza forze meccaniche (fili ortodontici, molle ed elastici) che consentono il riposizionamento dentale, viene usata generalmente su pazienti con dentatura permanente e si avvale di apparecchi che possono essere rimossi solo dallo specialista della dentizione e non dal paziente.

I progressi dell’odontoiatria moderna hanno permesso di arrivare agli eccellenti risultati dell’ortodonzia invisibile, la quale consente di raddrizzare i denti storti con l’ausilio di speciali mascherine trasparenti che vengono sostituite a mano a mano che i denti si spostano, in genere ogni 2 o 3 settimane.

Ogni mascherina esercita una lieve pressione nella direzione voluta e determina uno spostamento minimo, impercettibile dal paziente (dell’ordine di circa 0,25 mm). Dopo 2 o 3 settimane si provvede a cambiare mascherina e a spostare i denti via via fino a che non viene raggiunta la posizione ottimale.

L’ortodonzia invisibile rappresenta un traguardo eccellente, che consente anche ai pazienti restii ad affidarsi agli apparecchi tradizionali, di risolvere il problema della dentatura storta (il termine ortodonzia, va detto, deriva etimologicamente dal greco ortos e odontos e significa letteralmente “denti dritti”).

L’apparecchio invisibile ha il vantaggio di essere discreto (nessuno sarà in grado di notarlo), oltre che assolutamente indolore, a tutto vantaggio per il paziente che lo indossa, il quale non proverà disagi né di ordine fisico né di tipo emotivo-psicologico

 


Studio Dentistico Dr. Gilberto Urbinati
Pesaro (PU)

declino responsabilità | privacy - cookie policy

Albo dei Medici Chirurghi della Provincia di Pesaro-Urbino
Albo degli Odontoiatri della provincia di Pesaro-Urbino N. 68
Partita Iva 01118650413

 

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà delDr. Gilberto Urbinati

www.dentisti-italia.it